Skip to content

Diversamente Trekking: escursioni diversamente abili

Una delle finalità del Diversa-Mente Trekking è quella di favorire il superamento di situazioni di emarginazione e conflitto mediante l’interazione tra partecipanti abituati al cammino e la percorrenza di sentieri con grado di difficoltà medio-facile.

La combinazione dell’attività motoria e di momenti di convivialità, sono ideati per fare emergere nei partecipanti risorse relazionali e cognitive, favorendo inoltre la diminuzione di comportamenti aggressivi, sregolati o di incomunicabilità. Le escursioni di Diversa-Mente Trekking sono inoltre ideate nella consapevolezza che insieme, camminando, diveniamo più forti supportandoci vicendevolmente.

Escursioni di facile percorrenza

I sentieri e la natura aiutano ad unire, senza maschere, le potenzialità di ognuno, nella convinzione che camminare insieme può aprire le porte a mondi altri e diversi dai nostri, portandoci così alla conoscenza delle diverse-menti ovvero dei diversi modi di guardare il mondo: un mondo all’interno del quale la nozione di “normalità” decade piacevolmente.

A chi si rivolgono le escursioni di Diversa-mente Trekking

Le escursioni di Diversa-Mente Trekking nascono dalla necessità di attingere dal valore salvifico e curativo di medicatrix naturae. L’idea nasce a seguito di un’esperienza di volontariato a fianco degli utenti adulti dell’Asl con passeggiate di Nordik Walking organizzate dalla Fondazione Silvia Rinaldi. Le escursioni di Diversa-mente Trekking si rivolgono a persone con disabilità intellettiva, utenti adulti dell’Asl abituati al cammino e rappresentano un momento di socializzazione fondamentale anche per i familiari.

Le escursioni si svolgono prevalentemente nelle colline e nei parchi intorno alla città di Bologna. Saranno inoltre proposte escursioni sull’Appenino con possibilità di trasporto A/R.

Ciclo di escursioni per donne in situazione post-traumatica da IVG o AT

Sibilla Trekking ‘N Tour offre supporto alle donne che si trovano a vivere una situazione post-traumatica da interruzione volontaria di gravidanza o aborto terapeutico in collaborazione con l’associazione Ciao Lapo.

Sarà possibile partecipare a 5 incontri gratuiti che si svolgono prevalentemente sui sentieri dell’Appenino o nelle colline di Bologna.

Quando ci troviamo a vivere una situazione di stress emotivo e fisico intenso – come un’interruzione volontaria di gravidanza o un aborto terapeutico – è importante intraprendere sin da subito un percorso di auto-guarigione.

Inoltre è fondamentale comprendere che camminare un atto simbolico molto curativo che rimanda allo stare in piedi sulle proprie gambe.

Le 5 escursioni costituiscono un valido supporto per cercare di riportare ad una situazione di equilibrio le emozioni, le ferite del corpo e gli sbalzi di umore.